Il Consiglio di Stato conferma la sentenza del TAR Lombardia

Nella vicenda tra Comune di Cologne (BS) ed Enel Sole, il Consiglio di Stato conferma la sentenza del Tribunale amministrativo regionale della Lombardia a favore della trasparenza negli atti amministrativi in materia di lavori pubblici.

I FATTI:

Il Comune di Cologne (BS) apre a aprile le procedure di acquisizione degli impianti d’illuminazione non di proprietà dal proprio gestore.
Si veda il precedente articolo pubblicato sul sito di CieloBuio: Primi effetti del PEAR Lombardia: 7 Comuni aprono le procedure di acquisizione degli impianti d’illuminazione non di proprietà

Enel Sole s.r.l. presenta domanda di sospensione del provvedimento impugnato,

il TAR di Brescia – Sezione Prima respinge in data 2/7/2008 la richiesta di sospensiva
Si veda il precedente articolo pubblicato sul sito di CieloBuio: TAR Regione Lombardia: a favore delle procedure di acquisizione degli impianti d’illuminazione non di proprietà

Il Consiglio di Stato, in data 12 Dicembre 2008, respinge definitivamente il ricorso in appello presentato da Enel Sole s.r.l. contro la sentenza del TAR della Lombardia.

Si apre quindi una nuova fase per tutti i comuni che devono diventare proprietari degli impianti d’illuminazione pubblica che insistono sul loro territorio e che possono finalmente predisporre bandi pubblici per il libero affidamento del servizio di manutenzione e gestione dell’illuminazione pubblica.

SI allegano gli estremi della sentenza:
SENTENZA Consiglio di Stato: Pagina 1
SENTENZA Consiglio di Stato: Pagina 2

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar