Trezzano Rosa: Premio GreenLight dell’Unione Europea

Il comune di Trezzano Rosa (MI) ha vinto, come già più volte anticipato, il premio Green Light dell’Unione Europea.
Si riporta di seguito un doveroso approfondimento e l’intervento del convengo di Pavia del Dicembre scorso dell’ing. Burro (anche assessore comunale) che ha illustrato cosa effettivamente fatto.


Trezzano Rosa (MI) seppure sia un piccolo comune della provincia di Milano, rappresenta nel suo genere, un micro-esperimento ove anche grazie ad una ammministrazione comunale “illuminata”, si è potutto portare a termine un lavoro su cui effettuare una vera e propria valutazione di merito in quanto ben definito sia spazialmente che temporalmente.
Il successo di tale esempio è certamente sia in termini di risultati eco-compatibili e conformi alla LR17/00 nonchè di risparmio energetico (motivo per il quale è stato premiato dall’UE).
Il doppio risultato che potrebbe anche sembrare senza correlazione, è ovviamente frutto delle richieste di adeguamento normativo della LR17/00 che impone appunto SPECIFICI gli requisiti tecnici adottati in tale comune.

Ci piace far notare quanto risulta evidente anche nella foto allegata che certamente è estremamente chiarificatrice e simbolica (cliccate sull’immagine per ingrandirla).


Trezzano Rosa (MI) visto dall’alto: la linea rossa evidenzia come prima (in alto) e dopo l’intervento (in basso) l’illuminazione è cambiata. La fotografia riporta due zone contigue una ancora non adeguata (quella in alto). In particolare è possibile vedere come:
1- I livelli d’illuminazione al suolo sono cresciuti e migliorati anche in termini di uniformità nonostante gli alberi (e nonostante qualcuno ancora sostenga che la LR17/00 vuole oscurare le città….)
2- In una visione dall’alto non sono più visibili i punti luce del nuovo impianto d’illuminazione (in basso) mentre sono ancora TUTTI ben visibili i punti luce degli impianti d’illuminazione nella zona ancora da adeguare (in alto) e questo nonostante gli apparecchi da adeguare siano tutto sommato apparecchi a coppa prismatizzata con emissione verso l’alto “di solo” il 3% del flusso luminoso. Si osservi in particolare come anche con angoli di visione di 30-40° questi apparecchi si possano tranquillamente vedere e contare tutti. Una ulteriore dimostrazione di come sia controproducente sotto tutti i punti di vista l’utilizzo di apparecchi a vetri curvi e coppe prismatizzate.

Si allega di seguito la relazione dell’assessore all’urbanistica ing. Burro che illustrerà nello specifico quanto si è fatto e quanto si è ottenuto a Trezzano Rosa.
Relazione del convegno di Pavia

L’intero parco lampade è stato rinnovato grazie all’utilizzo di apparecchi d’illuminazione della società .Grechi Illuminazione,

Per Approfondimenti: Catalogo “Q”Light completo

NOTA BENE:
Si ricorda che CieloBuio ed i suoi aderenti non percepiscono alcun tipo di compenso per quanto inserito in codeste pagine. Chiunque (compresi comuni, progettisti o produttori) può fornire materiale illustrativo inviandolo a: info@cielobuio.org
L’eventuale presenza di più prodotti di alcune società rispetto ad altre è SOLO imputabile alla loro maggiore attenzione nel suggerici i loro impianti/prodotti più meritevoli e conformi alle leggi regionali Lombardia, Emilia Romagna, Marche.

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar