BASTA MOSTRI: Arrivano gli stadi a 0cd/klm a 90° ed oltre … e si risparmia!

Il comune di Salò (BS) ha inaugurato uno dei primi “Grandi” stadi con tanto di pista di atletica perfettamente in linea con le indicazioni della LR17/00 della Lombardia. Certamente un esempio da imitare non solo per rispettare le leggi Regionali ma con indubbi benefici ambientali ed economici).
Sono un esempio di questo intervento progettuale, non solo il PRIC del paese che pianifica tutti i futuri interventi sul territorio ma anche i numerosi impianti d’illuminazione realizzati in questi ultimi anni a testimonianza diretta di quanto appena introdotto.

Non si è mai detto che una illuminazione ad elevata efficienza non richiede maggiore sforzo progettuale, certamente una più elevata professionalità ed apparecchi ad elevate performance, ma è evidente (e le foto di seguito riportate lo dimostrano) che è possibile fare impianti d’illuminazione nel rispetto delle leggi (LR17/00 e LR38/04) e delle norme vigenti (UNI10439) che riducono oltretutto pesantemente l’impatto economico futuro dell’illuminazione sul comune stesso.

PREMESSA: Tutte le fote di questo articolo non sono state manipolate e sono esattamente come uscite dall’apparecchio fotografico. L’unica operazione fatta è la riduzione di dimensioni per inserire le imagini sul web.


Foto 1: Due vedute dello stadio perfettamente illuminato e de ridottissimo impoatto ambientale al di fuori dell’area dello stadio.


Foto 1: Evidente differenza fra uno stadio a basso impatto ambientale (a dx) ed uno più piccolo ma altamente inquinante e abbagliante di tipo tradizionale.

Ecco alcune cifre:
– si passa da proiettori SIMMETRICI di buona qualità inclinati di 60° a proiettori ASIMMETRICI orizzontali!
– si passa da 4 torri faro da 25m con 60 proiettori simmetrici a 4 torri faro con 52 proiettori asimmetrici!
– Risparmio energetico annuo: del 13%!

Mi permetto di aggiungere: Che questi sono tutti costi a carico della collettività e delle amministrazioni comunali e che anche questo semplice calcolo mostra come le richieste della LR17/00 non siano CONTRO i comuni ma solo a loro FAVORE salvaguardandoli dalla poca professionalità e da chi ha interessi di altro tipo.

Ancora una volta ecco la dimostrazione (scusateci se lo ripetiamo sempre) che se si progetta con accuratezza:
– Anche i grandi stadi possono essere fatti a 0cd/klm a 90° ed oltre, e di conseguenza le gradi aree come le zone di imbarco degli aeroporti,
– Anche in questo caso, rispettando la LR17/00 si risparmia sia sul primo impianto che sull’energia.

Scaricate la relazione TECNICA e di CONFRONTO

Si ringrazia per la disponibilità:
– Il produttore dei corpi illuminanti: Thorn Illuminazione

Per Approfondimenti: Catalogo “Q”Light completo

NOTA BENE:
Si ricorda che CieloBuio ed i suoi aderenti non percepiscono alcun tipo di compenso per quanto inserito in codeste pagine. Chiunque (compresi comuni, progettisti o produttori) può fornire materiale illustrativo inviandolo a: info@cielobuio.org
L’eventuale presenza di più prodotti di alcune società rispetto ad altre è SOLO imputabile alla loro maggiore attenzione nel suggerici i loro impianti/prodotti più meritevoli e conformi alle leggi regionali più rigorose.

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar