Archivio: Regolamenti, Circolari, Ordinanze, Accordi e collaborazioni

1 – REGOLAMENTI COMUNALI NORMALIZZATI
2 – REGOLAMENTI COMUNALI
3 – ORDINANZE DI SPEGNIMENTO FARI
4 – CIRCOLARI E DELIBERE NAZIONALI (MINISTERO) O LOCALI
5 – ACCORDO QUADRO: SOLE – UAI
6 – ACCORDO QUADRO: ACEA – IDA
7 – ALTRA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE UTILE

Selezionare: Archivio Regolamenti

REGOLAMENTI COMUNALI NORMALIZZATI

Regolamento Comunale a Norma di Legge Regionale Lombarda n.17/00
In alterinativa è possibile l’adozione del regolamento comunale qui inserito realizzato rigorosamente a norma di legge lombardia per i comuni lombardi e chiunque voglia dotarsi di un regolamento piuttosto rigido quanto la LR 17/00.
Documento in formato Word7.

Regolamento Comunale Normalizzato proponibile su tutto il territorio nazionale. Il presente documento è approvato da UAI, IDA e CieloBuio.
Documento in formato Word7.
Laddove non esitono leggi regionali anti IL, il regolamento comunale normalizzato è una possibile soluzione, ricordo comunque che che tale regolamento soprattutto nella regione lombardia è ASSOLUTAMENTE FUORI LEGGE (è come se consigliaste ai comuni di non rispettare le legge che avete aiutato a far passare!).

REGOLAMENTI COMUNALI

Regolamento comunale di Vasto
per la limitazione dell’inquinamento luminoso. Innovativo regolamento comprensivo di linee guida comunali per il suo rispetto.
Regolamento Comunale di Vasto in formato PDF

Regolamento Comunale di Civitavecchia
per la limitazione dell’inquinamento luminoso è stato il primo approvato ed è stato poi ripreso da molte amministrazioni locali. (Link al sito del Convegno nazionale su INQUINAMENTO LUMINOSO e RISPARMIO ENERGETICO, Nove, Vicenza, 29/30 Novembre 1997).
Documento in formato Word7

Piano di spesa per l’attuazione del Regolamento Comunale di Civitavecchia (Tratto dalla rivista UAI)
Documento in formato Word7

Regolamento del comune di Firenze
– ATTI NORMATIVI – NORME PER IL MIGLIORAMENTO DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA ATTRAVERSO IL CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO E L’ABBATTIMENTO DELL’INQUINAMENTO LUMINOSO
(Deliberazione del Consiglio Comunale n. 923/326 del 3/10/94).
Documento in formato Word7

Regolamento Comunale di Frosinone
per la limitazione dell’inquinamento luminoso è stato il primo approvato ed è stato poi ripreso da molte amministrazioni locali. (Link al sito del Convegno nazionale su INQUINAMENTO LUMINOSO e RISPARMIO ENERGETICO, Nove, Vicenza, 29/30 Novembre 1997).
Documento in formato Word7.
IMPORTANTE: Relazione del Funzionario dell’UT di Frosinone
pagina 1
pagina 2
pagina 3

Regolamento comunale di La Spezia.
REGOLAMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA ATTRAVERSO IL CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO E L’ABBATTIMENTO DELL’INQUINAMENTO LUMINOSO.
Documento in formato Word7

Regolamento del Comune di Scandicci regolamento comunale di illuminazione pubblica.
Documento in formato Word7

Regolamento del Comune di Ladispoli regolamento comunale di illuminazione pubblica.
Documento in formato Word7

ORDINANZE DI SPEGNIMENTO FARI

Ordinanze della Regione Veneto

Pretura Circondariale di Bergamo e di Bassano del Grappa

Riferimenti a 2 SENTENZE emesse contro locali notturni per lo spegnimento di fari rotanti. Ottima leva in quanto rappresentano dei casi di riferimento in caso di denuncie.

Ordinanza del Comune di Bassano del Grappa di divieto di installazione o accensione di sorgenti luminose che proiettino luce verso la volta celeste.
Documento in formato Word2

Ordinanza del Comune di Bussolengo
Ordinanza di spegnimento di sorgenti di luce pericolose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”.
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

Ordinanza Comune di Caldiero – Divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”
Documento in formato Word2

Ordinanza comune di Cariano – Spegnimento di sorgenti luminose e divieto di installazione o accensione di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”.
Pag.1 – Formato TIF
Pag.2 – Formato TIF

Ordinanza del Comune di Desenzano per divieto installazione sorgenti luminose in base all’articolo.23, comma 1 del nuovo codice della strada.
Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di Lodi di spegnimento di sorgenti luminose e divieto di installazione e accensione di sorgenti luminose, secondo quanto previsto dall’art.23,comma 1 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285, e sue modifiche ed integrazioni

Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di Marano divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”.
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

Ordinanza del Comune di Marmirolo divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” . Si allega anche la lettera di richiesta della provincia al comune di spegnimento del suddetto faro luminoso.
Lettera della Provincia di Mantova – Formato TIF
Pag.1 – Formato TIF
Pag.2 – Formato TIF

Ordinanza del Comune di Molvena di divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”.
Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di Nove di spegnimento di sorgenti luminose e divieto di installazione o accensione di sorgenti luminose, secondo quanto previsto dall’art. 23 c. 1° del D.Lgs. 30 aprile 1992 n° 285 Nuovo Codice della Strada e prescrizioni all’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo quanto stabilito dalla L.R. 27 Giugno 1997 n° 22 recante norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso. Un altro successo dell’infaticabile Leopoldo Della Gassa.
Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di Romano d’Ezzelino di spegnimento di sorgenti luminose e divieto d’installazione o accensione di sorgenti luminose, secondo quanto previsto dall’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285, recante il nuovo codice della strada e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo quanto stabilito dalla L.R. 27 giugno 1997, n. 22 recante nome per la prevenzione dell’inquinamento luminoso.
Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di San Vittore Olona (MI)
Ordinanza di spegnimento di sorgenti di luce pericolose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e in base all’art.6 della L.R.Lombarda 17/00
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

Ordinanza del Comune di Sona – Divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”. Nel documento è presente anche una interessante lettera inviata dal segretario agli organi competenti.
Documento in formato Word2

Ordinanza del Comune di Spino d’Adda
Ordinanza di spegnimento di sorgenti luminose o di accensione di sorgenti luminose secondo quanto previsto dall’art.23,comma 1 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285, e sue modifiche ed integrazioni.Richiamo dalle normative UNI 10439.
Documento in formato Word7

Ordinanza del Comune di Zané divieto di utilizzo di sorgenti luminose di cui all’art. 23, comma I del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo codice della strada” e prescrizioni sull’uso di sorgenti luminose esterne agli edifici secondo la L.R. 27 giugno 1997, n. 22 “Norme per la prevenzione dell’inquinamento luminoso”.
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

Ordinanza del Comune di Villafranca (Vr) di rispetto della LR 27/06/97 con divieto d’installazione o accensione di sorgenti luminose, secondo quanto previsto e stabilito dalla L.R. 27 giugno 1997, n. 22 recante nome per la prevenzione dell’inquinamento luminoso.

CIRCOLARI E DELIBERE NAZIONALI (MINISTERO) O LOCALI

Circolare del Ministero della Pubblica IstruzioneISPETTORATO EDUCAZIONE FISICA E SPORTIVA
Coordinamento e gestione delle attività per gli studenti ex D.M. 114 del 9.3.1998
MINISTERO DELL’UNIVERSITà E DELLA RICERCA SCIENTIFICA

Prot. 446/A1 Roma, 1/2/2001 OGGETTO: 25-31 marzo 2001
II Settimana Internazionale “Gli studenti fanno vedere le stelle”Accordo stipulato con UAI, CieloBuio e IDA
Circolare
Modulo di Partecipazione

Cartina del Cielo Circolare del Ministero della Pubblica Istruzione: il ministero della pubblica istruzione, con lettera del 26 Marzo scorso al protocollo n.926/A1 firmata dal Sottosegretario di Stato Sen. Carla Rocchi, ha voluto sollecitare gli istituti scolastici ad abbracciare il programma di monitoraggio dell’inquinamento luminoso proposto dall’U.A.I. in collaborazione con lega ambiente.
Documento in formato Word7LOCALI

Circolare della Giunta Regionale del Veneto per richiamare l’attenzione degli enti locali sull’IL.
Documento in formato Word7

Mozione della Provincia di Trento:
Mozione n. 35 Approvata 8/11/94 del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento sull’integrazione della legge sull’inquinamento acustico ocn altre forme di inquinamento. Tale mozione eleva al pari degli altri inquinamento l’inquinamento luminoso e impegna la giunta provinciale per verificare la possibile futura regolamentazione o limitazione delle fonti di luce ondeevitare tale tipo di inquinamento. Molto interessante.
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

Delibera del Comune di Barzago
Per richiedere una pronta risoluzione della discussione del PDL della Regione Lombardia in tema di Risparmio energetico e Inquinamento Luminoso.
Documento in formato Word7

ACCORDO QUADRO: SOLE – UAI

Protocollo d’intenti della Società Sole con l’UAI
L’accordo sottoscritto fra Sole e UAI si pone come gbase di discussione e d’intervento sul territorio, cercando di arrivare soprattutto dove nessuna legge regionale è ancora in vigore. Non è sicuramente un regolamento, o un obbligo ma un intesa su cui fare forza ed affidamento.
Documento in formato Word7

ACCORDO QUADRO: ACEA – IDA

Protocollo d’intenti della Società ACEA (Roma) – IDA
L’accordo sottoscritto fra il dott. Di Sora e la società municipalizzata di Roma é sicuramente uno dei maggiori risultati ottenuti in Lazio nel rispetto della Legge della Regione Lazio. Non è sicuramente un regolamento, o un obbligo ma un intesa su cui fare forza ed affidamento.
Pag.1 – Formato JPG
Pag.2 – Formato JPG

ALTRA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE UTILE

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar