2° Congresso Nazionale di Cielobuio – 13/05/00

Programma dei lavori

cong03s.jpg 13080 byte
Osservatorio di Merate: foto di Gruppo

Ore 9.00/9.30 –
Ritrovo presso la sede del Congresso sita presso l’Osservatorio Astronomico di Brera
(Merate), per l’iscrizione.
Presentazione dei partecipanti

I° SESSIONE

PRESIEDE: M. Scardia
Ore 9,30/10 – Indirizzo di benvenuto e saluto ai congressisti, al Sindaco e al
chiar.mo Prof. Chincarini Direttore dell’Osservatorio di Merate (la parola al Prof.
Chincarini ed al Sindaco di Merate)
Ore 10.00/10,30 – Costituzione in atto pubblico dell’Associazione CieloBuio
-Coordinamento per la protezione del Cielo Notturno.
Notaio rogante Dr. Bellini

Ore 10,30/10,45 – S. Furia:
intervento introduttivo al diritto dei beni ambientali e alla protezione del cielo
notturno sotto il profilo naturalistico. Il danno ambientale

II° SESSIONE

PRESIEDE: D. Bonata
Ore 10,45/11,30 – Relazioni scientifiche PierantonioCinzano & Silvano Minuto:

III° SESSIONE

PRESIEDE: P. Cinzano
Ore 11.30
– Diego Bonata : Documenti propositivi di prassi e tecnica illuminotecnica a cura di D.
Bonata
– Lettera di intenti per proposta di patto federativo con IDA e UAI

Ore 13.00 Pausa
Pranzo

cong01s.jpg 11647 byte
Momento di Pausa: Colazione al sacco

IV°
SESSIONE

PRESIEDE : D.
Bonata
Ore 14.30/16,30 – S. Furia: In attesa dei criteri di applicazione della Legge Lombarda
di cui all’art. 11 1° comma

V° SESSIONE

PRESIEDE : M. Scardia
Ore 16,30/17 – Varie ed eventuali:

Ore 17/18 – Mozione
conclusiva – discussione ed approvazione

Ore 18 – Chiusura dei lavori

Relazione del Congresso

I lavori del congresso sono iniziati verso le 9:30 con un saluto ai partecipanti da parte del Prof. Chincarini, direttore dell’Oss. di Merate, e del Sindaco di Merate. Subito dopo il Prof. Furia, anticipando il suo intervento (in attesa dell’arrivo del notaio), ha presentato la “nascita” dell’Associazione CieloBuio, illustrandone le finalità e gli aspetti essenziali dello Statuto. Il suo discorso ha riguardato principalmente il diritto ai beni ambientali e la protezione del cielo notturno sotto il profilo naturalistico. Il suo appassionato intervento é stato seguitissimo ed applauditissimo. Come già anticipato in un suo messaggio a questa mail-list, il sig. Pipitone ha espresso alcune perplessità per un particolare punto dello Statuto di CieloBuio, prontamente chiarite dal Prof. Furia il quale, al termine del suo intervento, ha presentato all’assemblea una mozione (discussa nel pomeriggio). Per evitare di commettere errori nel descriverla (purtoppo non l’ho sotto mano mentre vi scrivo), mi scurerà il Prof. Furia se non la illustro completamente (sicuramente il consiglio direttivo ne darà in seguito ampia descrizione ai soci). Verso le 10:30 l’arrivo del notaio ha interrotto i lavori, infatti i nove soci “costituenti” sono scesi in biblioteca per firmare la “nascita” dell’Associazione. Questo storico momento é stato vissuto da tutti con un pò di emozione. Ricordo che tutti coloro che vorranno associarsi a CieloBuio e lo faranno entro il 31 dicembre saranno considerati a tutti gli effetti “soci fondatori”. La mattinata é proseguita con un intervento di Diego Bonata seguito dal meritato pranzo. Dopo giorni e giorni di pioggia, per fortuna il tempo é stato clemente, tanto da consentire di poter mangiare nel parco dell’Osservatorio, all’ombra della cupola del riflettore. Dopo le rituali foto di gruppo sono ripresi i lavori del congresso con un interessante intervento di Cinzano sulla brillanza artificiale del cielo notturno nel mondo. Verso le 15:00 é stata la volta di Silvano Minuto che ha preso la parola per illustrare i notevoli problemi (putroppo spesso ignorati) connessi alla circolazione stradale indotti dall’inquinamento luminoso. Restando in tema di rapporto tra sicurezza e illuminazione, particolare ilarità generale ha destato uno spassoso articolo di giornale intitolato “Ladri accendono la luce del piazzale, caricano la refurtiva e fuggono”, segnalato dallo stesso Minuto. Al termine dell’intervento, Marco Scardia ha richiamato l’attenzione dell’assemblea sulla mozione proposta dal Prof. Furia in mattinata e ne ha suggerito la votazione. Dopo un breve dibattito sui due punti principali della mozione (interessare le ASL dei problemi epidemiologici derivanti dall’inquinamento luminoso e sensibilizzare la Regione Lombardia affinché vengano pubblicati materiali didattici da distribuire nelle scuole) ha avuto luogo la votazione che ha visto approvati entrambi i punti e quindi l’intera mozione. Alle 15:40 ha preso la parola Diego Bonata per illustrare il CD-ROM da lui realizzato con la collaborazione di altri esperti di CieloBuio (non li cito solo perché ne dimenticherei certamente qualcuno!). Questo CD é veramente una miniera di informazioni. Contiene l’intero sito web di Cielobuio (con immagini e documenti digitalizzati però con maggior risoluzione), articoli sull’inquinamento luminoso, leggi, regolamenti e una completa documentazione tecnica. Alle 15:55 Bonata ha chiesto l’intervento di Falchi per illustrare un capitolato tipo per l’illuminazione pubblica. Su proposta di Benatti Bonata inserirà questo capitolato sul sito web dell’Ordine degli ingegneri di Bergamo. Falchi e Bonata, per rispondere a delle domande rivolte dai partecipanti, hanno illustrato brevemente la differenza tra norme DIN e UNI. Alle 16:25 Bonata ha dato la parola a Della Gassa che ha illustrato tutta una serie di problemi che si possono incontrare con gli Enti locali in relazione a questioni di inquinamento luminoso, suggerendo regole di comportamento “collaudate”. Successivamente alcune domande dei partecipanti all’assemblea hanno sollevato un problema la cui discussione si é protratta per la restante parte del pomeriggio: la possibilità o meno da parte dei soci di spedire, a nome di CieloBuio, lettere con il logo dell’associazione (ora depositato dal notaio). Numerosi sono stati gli interventi dei presenti, impossibile riportarli tutti. Al termine del lungo dibattito é stato deciso che il consiglio direttivo della neonata associazione stilerà un breve “regolamento” per disciplinare le questioni venute alla luce nel corso della discussione. Al termine dei lavori (circa le 18:00) Scardia ha salutato e ringraziato i partecipanti, avanzando la proposta di discutere in seguito (anche con la mail-list) quegli argomenti che non si sono potuti trattare per motivi di tempo (ad es. le norme di comportamento per l’applicazione della legge regionale). Prima di concludere vorrei però ringraziare ancora Barbara Arcari e Marco Scardia che hanno fatto un gran lavoro per organizzare il congresso. Un caro saluto, Andrea Costamagna – Como.

cong02s.jpg 9884 byte
Congresso di Merate: Foto di Gruppo

href=”http://cielobuio.org/cielobuio/select.htm”>CD ROM distribuito al Congresso
(per il supporto e l’istruzione degli astrofili in merito alla lotta
all’IL)

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar