Slovenia: primi effetti positivi della legge anti-IL

La legge slovena ani-inquinamento luminoso produce i primi effetti visibili: promuove la qualità degli impianti di illuminazione esterna e riduce lo spreco energetico e l’abbagliamento.

Ne dà notizia Andrej Mohar di Dark-Sky Slovenia in un documento inviatoci per posta elettronica, scaricabile qui.

 

La legge Slovena: Decreto sulla limitazione dell’inquinamento luminoso nell’ambiente è entrata in vigore nel settembre 2007. In diversi comuni della Slovenia si possono già vedere i suoi positivi effetti: l’illuminazione di molte strade di Ljubliana, per esempio, sono state rinnovate quell’anno con la sostituzione di corpi illuminanti avetro curvo con analoghi full cut-off ad emissione zero verso l’alto.

La riduzione dell’abbagliamento è stata apprezzata particolarmente dalla popolazione anziana, maggiormente sensibile a questo problema a causa del naturale processo di invecchiamento di occhi e vista. Inoltre, grazie alla diminuzione dell’abbagliamento, le strade sono più sicure, diminuisce la luce intrusiva nelle abitazioni, calano i consumi di energia e conseguentemente diminuisce l’inquinamento luminoso.

 

 

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar