Notizie flash

SalvaguardateVi e salvaguardateCi da chi abusa dell'immagine di CieloBuio. Scriveteci se avete dei dubbi o se 'qualcuno' diffonde notizie su di noi che ritenete improbabili e false. info@cielobuio.org

 
                           
Iscriviti a: CieloBuio e sostieni le Ns. attività e l'Associazione
Iscriviti a: Illuminare News, mailing list di informazione tecnica e eventi per progettisti e UT

SalvaguardateVi e salvaguardateCi da chi abusa dell'immagine di CieloBuio


 

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA ECO-COMPATIBILE
La scienza della luce a misura d'uomo
Come illuminare, quanto illuminare, efficienza di sorgenti ed impianti, gestione della luce


 

L'ILLUMINAZIONE PER TUTTI

Eventi, manifestazioni, convegni, congressi, corsi e seminari, fiere, giornate di sensibilizzazione.

 

 


"Qualità" della luce e luce eco-compatibile e a ridotto impatto ambientale.
Scopri le nuove tecnologie, gli esempi di impianti eco-compatibili, i modelli da seguire,
e gli strumenti per conseguire una luce di qualità, efficace ed efficiente.


ARCHIVIO DI CIELOBUIO

Centinaia di documenti Divulgativi, Tecnico, Scientifici, Tesi di laurea, e molto altro ancora.

CieloBuio
Sito dell'Associazione che dal 1997 opera per la salvaguardia del cielo notturno, promuovendo campagne di sensibilizzazione sul tema dell"inquinamento luminoso. Iscriviti a:

mailinglist di CieloBuio e sostieni le Ns. azioni nella tua regione.
CieloBuio Associazione Iscrizione e donazioni
Newsletters Illuminare News che informa progettisti e Uffici Tecnici comunali sulle novità del settore illuminotecnico e inquinamento luminoso. Compilate la forma a sinistra.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATTENZIONE: SalvaguardateVi e salvaguardateCi da chi abusa dell'immagine di CieloBuio

 



CieloBuio su Facebook PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
Mercoledì 19 Settembre 2012 17:33

La pagina Facebook di CieloBuio permette di ottenere notizie sull'inquinamento luminoso con immediatezza.

Invitiamo tutti a visitarci qui:

http://www.facebook.com/cielobuio

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Settembre 2012 17:47
 
AIFIL e CieloBuio sottoscrivono una dichiarazione di intenti. PDF Stampa E-mail
Scritto da beta persei   
Lunedì 16 Luglio 2012 13:52

L'Associazione di categoria dei Produttori di insegne luminose, AIFIL, e CieloBuio concordano sulla necessità di studiare l’inquinamento luminoso prodotto dalle insegne luminose al fine di limitarne le conseguenze e per migliorare la regolamentazione del settore, per un minor impatto ambientale ed una maggior efficienza energetica.
Sergio Arioli (presidente AIFIL) e Fabio Falchi (presidente CieloBuio), in data 8 Giugno hanno sottoscritto una dichiarazione d’intenti che produrrà vantaggi sia al cielo che al mercato delle insegne.
Link al testo della dichiarazione (pdf)

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Luglio 2012 14:07
Leggi tutto...
 
CieloBuio è a disposizione del Governo PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
Domenica 08 Luglio 2012 10:00

Egregio Presidente Monti,

CieloBuio ha grandemente apprezzato che il Commissario Bondi abbia citato la nostra proposta di Spending Review sull'illuminazione notturna quale esempio di iniziativa facilmente realizzabile e che porterebbe vantaggi non solo economici, ma anche sul fronte ambientale.

Nella nostra precedente lettera aperta a Lei indirizzata ci lamentavamo di non essere stati presi in considerazione. Evidentemente abbiamo parlato troppo presto, sbagliando, e ce ne scusiamo.

A questo punto pensiamo sia giunto il momento di mettere effettivamente in pratica i nostri suggerimenti, con provvedimenti finalizzati al risparmio energetico nell'illuminazione pubblica (non solo degli edifici pubblici, come riduttivamente riportato nel comunicato stampa del Governo) e all'abbattimento dell'inquinamento luminoso. Noi siamo a totale disposizione del Governo e del Commissario Bondi per perfezionare la nostra bozza di proposta. L'obiettivo iniziale è di riportare i consumi energetici pro capite per l'illuminazione notturna al livello di quelli della Gran Bretagna o della Germania. Per fare questo nell'immediato l'unica via è quella di cominciare effettivamente a spegnere e a smantellare gli impianti non assolutamente indispensabili e di iniziare ad imitare le migliaia di Comuni francesi che da tempo spengono le luci a partire dalle 11 di sera (o anche prima ) fino alle 5 o alle 6 del mattino. Spegnere non è un tabù. La luce di notte è un inquinante e non abbiamo il diritto, in nome di fantomatici aumenti della sicurezza (mai provati), di imporre all'ambiente notturno un così oneroso fardello. Sul più lungo termine, oltre allo spegnimento, bisognerà introdurre meccanismi di controllo che evitino l'abnorme proliferare di apparecchi ed impianti sovradimensionati o di dubbia utilità.

Cordiali Saluti,

Fabio Falchi

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Luglio 2012 10:20
 
Il Governo apprezza i nostri consigli! PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
Venerdì 06 Luglio 2012 20:44

La "risposta" del Governo Monti a CieloBuio è arrivata, sotto forma di citazione del commissario straordinario Enrico Bondi durante la conferenza stampa di presentazione del decreto legge sulla spending review. Parlando delle molte segnalazioni e proposte arrivate dai cittadini circa la "spending review" Bondi ha affermato: "Ci sono cose che a me hanno colpito moltissimo. Ve ne racconto solo una per non farvi perdere troppo tempo. E' un'associazione che si chiama Cielo Buio la quale ha censito i punti luci delle città e come questi punti luce funzionino, arrivando alla conclusione statistica, andando a fare proprio il confronto dei punti luce in Europa, del fatto che in Italia c'è un numero di punti luce molto elevato, più elevato della media. Punti luce che stanno normalmente accesi più di quella che è la media. E questa è una cosa semplicissima che può portare a risultati di risparmio molto grandi. Io ho fatto il confronto di queste idee, di queste cose che sono state proposte con i comuni italiani, singoli o anche in associazione, e in effetti si trova che, anche se molti comuni hanno già iniziato una strada virtuosa (ad esempio il Comune di Catania che ha messo i Led risparmiando una quantità enorme di energia, chiaramente con un investimento alto che ritorna in un certo numero di anni) e, comunque, effettivamente dal confronto vien fuori che sì, si potrebbero fare molte cose risparmiando in maniera così semplice. Quindi, poi, quando si vanno a guardare questi eccessi di spesa che si vanno a constatare sulla mediana, col fatto specifico qualcosa hanno a che vedere...perchè ci può essere il Comune che riduce sempre di più. Ecco, questi sono risparmi indolori perchè basta organizzarsi un momentino, con quattro soldi, si spengono le luci al momento giusto e magari, senza andare con i Led attualmente, ma riducendo pian piano, si può portare ad un risparmio non solo di energia elettrica ma anche ad un risparmio di inquinamento e un risparmio importante in un Paese come il nostro che ha poche fonti energetiche".

Tratto da Eco delle Città: http://www.ecodallecitta.it/notizie.php?id=112713

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Luglio 2012 18:07
 
Lettera aperta al Presidente Monti PDF Stampa E-mail
Scritto da redazione   
Mercoledì 04 Luglio 2012 17:39

Ecco la lettera che avevamo scritto poche ore prima di essere citati nella conferenza stampa del Consiglio dei Ministri. Avremmo dovuto avere un po' più di pazienza, evidentemente.

 

Egr. Presidente Monti,

a due mesi dall'invio dei nostri suggerimenti per evitare gli sprechi nell'illuminazione pubblica non abbiamo ricevuto alcuna risposta dal Suo Governo.

Questa poca considerazione riservata ad un modo 'indolore' di risparmiare una cifra sicuramente superiore a mezzo miliardo annuo ci lascia alquanto delusi. Evidentemente l'Italia può continuare a permettersi di consumare (pro-capite) il doppio dei tedeschi ed il triplo dei britannici. Non è giustificabile che quegli stessi Comuni che si lamentano continuamente della mancanza di soldi, poi vadano a sprecare centinaia di milioni di euro per inquinare l'ambiente notturno. A questi costi diretti dell'energia dovremmo aggiungere tutti i costi dovuti ai danni ambientali provocati dall'inquinamento luminoso.

Il modo economico ed ecologico per illuminare le nostre città esiste e CieloBuio è l'associazione che può dare un contributo decisivo in questo campo. Immaginando che la nostra proposta sia sfuggita involontariamente, magari 'annegata' nel mare di suggerimenti che il Governo ha ricevuto per la Spending Review, confidiamo in un Suo intervento per iniziare da subito a risparmiare in questo campo, con vantaggio per tutti, casse dei comuni, salute, ambiente notturno.

La nostra proposta, che abbiamo inviato via PEC il 2 maggio u.s. all'Ufficio del Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre che con il modulo online predisposto per la Spending Review, è comunque pubblicata sul nostro sito www.cielobuio.org e se ne parla nella pagina Facebook a questo indirizzo: www.facebook.com/spendingreview

Rimaniamo a disposizione per ogni ulteriore approfondimento.

Cordiali saluti,

Fabio Falchi

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Luglio 2012 18:06
 
Spending Review sull'illuminazione pubblica PDF Stampa E-mail
Scritto da FF   
Venerdì 04 Maggio 2012 14:36
Con questo articolo CieloBuio vuole mostrare agli italiani come sia possibile risparmiare diverse centinaia di milioni di euro ogni anno sulla bolletta energetica dei Comuni con vantaggi per tutti. La sostanza di quanto qui descritto è stata ufficialmente portata all'attenzione del Governo mediante PEC all'Ufficio del Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri il giorno 2 maggio alle ore 9:07 (prima della richiesta di aiuto del Governo, quindi dovremmo essere tra i primi della lunga fila di proposte inviate).
 
Potenza installata per superficie urbanizzata (w/m2)
Ultimo aggiornamento Mercoledì 16 Maggio 2012 13:04
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 5
Italian Croatian Czech English French German Greek Hungarian Portuguese Russian Slovenian Spanish

Adesivi e brochures illustrati

 

Dark Sky in Europe



Consult English Section:
"Dark Sky in Europe"
Download the guidelines paper "European Effort to prevent Light Pollution"
based on the Lombardy Law number 17 of year 2000

13777-CieloBuio


November 2000 - Minor Planet Circulars (13777) Cielobuio = 1998 UV6 Discovered 1998 Oct. 20 by M. Cavagna and A. Testa at Sormano.
Motivazione: "...Cielobuio ha giocato un ruolo fondamentale di supporto all''approvazione della legge regionale della Lombardia contro l''inquinamento luminoso, una delle più avanzate del mondo..." CieloBuio's Asteroid Kids