Salviamo il Monviso dall’illuminazione selvaggia

Cari amici siamo alle solite!
Questa volta è il Monviso, la vetta più alta delle Alpi Cozie, a correre il rischio di essere illuminata a giorno grazie alle solite sgangherate idee che oggi sembrano tanto di moda.
Saranno 5 riflettori da 7 Kw ciascuno che, installati a quota 3000 m, in occasione delle Olimpiadi del 2006, dovrebbero rendere visibile la vetta del monte perfino da Torino.
La ditta SOLE (gruppo Enel) ha già chiesto la ragguardevole cifra di 74.500 Euro + IVA per portare a termine questo progetto che, come è sin troppo facile immaginare, si rivelerà disastroso per la flora e la fauna locali, oltre che contribuire allo sperpero di denaro pubblico, necessario non solo per la realizzazione del progetto, ma anche per i costi relativi alla potenza impegnata e letteralmente “buttata all’aria”.

Abbiamo quindi TUTTI quanti il dovere morale di intervenire al fine di impedire che questo ennesimo scempio possa consumarsi sotto i nostri occhi.
A questo scopo l’Associazione Astrofili William Herschel di Torino (www.gawh.net) ha predisposto un fac-simile da inviare (per fax o e-mail) al Comune di Paesana, alla Comunità Montana e all’Ufficio del Turismo.

Se interverremo numerosi avremo buone possibilità di evitare questa ennesima follia.
Io l’ho già fatto, e voi ?

Vito Lecci

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar