Neri Award 2003 Edition – All’insegna della lotta all’inquinamento Luminoso

L’edizione 2003 del premio internazionale sul tema del design dell’illuminazione e dell’arredo urbano, cui hanno partecipato oltre 700 progettisti da tutto il mondo, è stato un appuntamento da non dimenticare per tutti coloro che si occupano di illuminazione eco-compatibile. Fra i numerosi progetti in concorso infatti numerosi di essi sono certamente in linea con le più evolute normative regionali in ambito di contenimento dell’inquinamento luminoso come la legge della Regione Lombardia n.17/2000 e quella della regione Marche n.10/2002, e dimostrano come sia possibile realizzare opere frutto della creatività umana in piena armonia con l’ambiente e le normative che si pongono a sua difesa.
Il risultato ancora più interessante sotto questo punto di vista è che il primo ed il terzo classificato hanno appunto presentato opere totalmente conformi con le normative sopra citate (Lombardia e Marche) mentre il secondo premio è stato conferito ad un’opera che comunque rientra nei parametri applicativi di leggi come quella del Lazio e quindi comunque di rilievo.

Proviamo di seguito a descrivere brevemente gli studi classificatisi ai primi 3 posti.
1° Classificato Heron – Studio Lepreti (Cosenza – Italia)

Il progetto si pone come valida alternativa ai sistemi di illuminazione di arredo urbano a luce indiretta che spesso sono orientati esclusivamente a soluzioni di tipo estetico che di fatto però richiedono enormi quantità di energia in rapporto all’effettivo numero di lux restituiti sul piano con efficienze quindi molto base (spesso inferiori al 20%).
Il sistema si basa su lampade a fluorescenza lineari che garantiscono elevata efficienza luminosa (lumen/watt), elevati indici di resa cromatica oltre ad essere estremamente flessibili e affidabili. Il risultato estetico è sicuramente di notevole impatto visivo ed il risultato finale è certamente ricco come non mai di soluzioni tecnologiche innovative sotto tutti i punti di vista (costruttivi, estetici, di risparmio, di scelta dei materiali e sorgenti luminose, etc..). In particolare non possiamo nascondere il nostro compiacimento per tale progetto innovativo e perfettamente conforme alla LR17/00 della Lombardia e LR10/02 delle Marche.

2° Classificato Diogene – Studiata (Torino – Italia)

Il progetto si propone come una completa integrazione fra illuminazione ed arredo urbano in senso stretto quali panchine e cestini. L’apparecchio per illuminazione è certamente molto gradevole dal punto di vista estetico e rappresenta la versione moderna delle antiche lanterne rivisitate e rese essenziali nelle forme. Pur non essendo conforme alle leggi sopra citate mostra un notevole sforzo in tale direzione anche dal punto di viste estetico.

3° Classificato Airone – Dac design (Milano – Italia)

Il nostro apprezzamento per la soluzione mostrata da Airone non è rivolta tanto all’essenzialità delle forme e semplicità dell’apparecchio illuminante, quanto all’interessante versatilità di codesto sistema che lo rende applicabile in numerosissime situazioni semplicemente riorientando il supporto nel modo più adeguato costituito da un braccio con doppio snodo che gli permette una mobilità su 2 gradi di libertà (in altezza e trasversalmente alla strada) permettendogli di assumere configurazioni anche piuttosto inusuali ma esteticamente apprezzabili.

* * * * *

Menzione speciale, per quanto ci è stata data la possibilità di approfondire dal punto di vista del contenimento dell’inquinamento luminoso e comunque anch’essi in piena sintonia con le leggi della Lombardia e delle Marche, sicuramente a progetti quali:
Pelican – Ludovico Sartor (Vicenza – Italia)
Kantone – Studio Zanirato (Bologna – Italia)

Per la qualità delle idee e proposte, l’auspicio è sicuramente che quanto già avvenuto quest’anno, possa ulteriormente essere confermata nelle future edizioni del premio con progetti che mirano non solo a soluzioni estetiche ma ad accresciuta sensibilità all’ambiente con un’architettura della luce di qualità ancora più fedele e performante, introducendo soluzioni innovative sempre nell’alveo delle vigenti normative più rigorose dal punto di vista del contenimento dell’inquinamento luminoso.

Si ringrazia:
NERI S.p.A.
S.S. Emilia 1622
47020 Longiano (FC)
Tel. 0547-652111
Fax. 0547-54074
neridomenico@neridomenico.com
http://www.neridomenico.com

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar