Illuminazione on-demand: una possibilità di risparmio?

In Germania alcune sperimentazioni volte a risparmiare sulla bolletta pubblica portano alla nascita di un nuovo modello di illuminazione: la luce si accende via cellulare. Basta infatti una chiamata ad un numero prestabilito per accendere i lampioni di una determinata zona, per un periodo limitato di tempo, a richiesta dell’utente (che ovviamente paga l’SMS necessario).
Potendo esportare questa soluzione in Italia, sicuramente vedremmo molte luci inutili in meno in giro per il nostro Bel Paese.

Tratto dal sito http://punto-informatico.it

Per ovviare ai crescenti numeri in bolletta, la soluzione migliore è quella di spegnere la luce: è questo, in sintesi, il meccanismo di alcuni nuovi sistemi di gestione dell’energia elettrica e dell’illuminazione pubblica sperimentato in alcune cittadine della Germania. Per accendere la luce basta il cellulare, a patto che il credito possa bastare.
Tra i pionieri dell’illuminazione on demand è da annoverare la cittadina di Morgenröthe-Rautenkranz, 900 anime, al confine con la Repubblica Ceca. Entrato in vigore da oltre un anno e mezzo, questo sistema ha permesso di risparmiare oltre 4000 euro annui per l’illuminazione.

é un peccato che le installazioni in questione non siano conformi alle normative di settore (si vedano anche i nostri articoli sui led:
1- FACCIAMO CHIAREZZA SUI LED – Parte 1
2- COME REALIZZARE IMPIANTI D’ILLUMINAZIONE CON APPARECCHI A LED (E NON SOLO QUELLI) IN CONFORMITA’ ALLE NORME ED ALLE LEGGI REGIONALI – Parte 2),

ma non disperiamo … prima o poi ci arriveremo….

bp/cb

Commenti chiusi

  • CieloBuio su Facebook

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar